Oltre ad amici e parenti, anche il veterinario è una delle persone che fanno parte della vita del nostro amico a quattro zampe. Se morsi, calci e un abbaiare continuo hanno accompagnato l’ultima visita, vi interesserà sapere come fare quando il cane ha paura del veterinario. Qui di seguito, i consigli di Italian Way Pet per visite canine senza troppo stress.

Perché il cane ha paura del veterinario

Perché il cane ha paura del veterinario? Il timore del vostro cane verso questa figura può esser dovuto ad una serie di fattori legati alle esperienze fatte in precedenza. In particolare, una mancata socializzazione e un episodio traumatico sono tra i motivi principali del rifiuto a farsi visitare.

Non far seguire al nostro compagno di visita un iter medico quotidiano che comprenda, oltre alle sedute di vaccinazione, anche visite per controlli regolari sul suo stato di salute, fa sì che egli non sia abituato al contatto fisico con il veterinario, che gli apparirà come un estraneo dal quale difendersi.

I nostri compagni di vita hanno la memoria lunga, e un’esperienza traumatica può aver impresso nella loro mente un senso di incertezza e di insicurezza che riaffiora ogni qual volta c’è la necessità di portarlo dal medico.

Paura per il veterinario: segni e rimedi

Si nasconde, abbaia senza motivo e ha comportanti inusuali come fare i suoi bisogni al chiuso? Questi sono segni della paura che il vostro amico a quattro zampe ha verso il veterinario. Vediamo cosa bisogna fare per convincere il cane a farsi visitare e a contenere i suoi timori:

Essere pazienti: la pazienza è veramente la virtù dei forti. Non sgridate il vostro cane e, una volta giunti dal veterinario, cercate di non coccolarlo troppo ma di stargli vicino moderatamente. Potrebbe interpretare il vostro affetto come la reazione protettiva ad un pericolo. Premiarlo con piccoli snack: una volta entrati in ambulatorio, se si è comportato bene, premiatelo con una crocchetta. Assocerà l’azione ad un comportamento corretto.

Preparatelo ad eventuali visite: i nostri compagni di vita potrebbero non essere abituati ad essere toccati in determinati punti del corpo, quelli che possono venir presi in considerazione dal veterinario. Mentre giocate con loro, abituateli a sentir le vostre mani sulla schiena e sulla bocca.

Come preparare il cane al veterinario

Come per ogni specie animale, è sempre buona cosa partire da piccoli. Per fare in modo che il cane non abbia paura del veterinario, bisogna abituarlo da subito. Oltre ad un contatto su determinate parti del corpo, bisogna condividere con lui piccoli gesti quotidiani che potrebbero rientrare in una visita medica.

Per esempio, la pulizia degli occhi e delle orecchie, il controllo delle zampe sono alcune abitudini molto importanti. All’inizio non sarà facile ma poi non farà più opposizione e si farà guidare da voi!
L’articolo ti è stato utile? Diccelo in un commento!