10I gatti sono compagni di vita affettuosi e divertenti e la loro presenza nelle nostre vite è terapeutica. Purtroppo, però, tra il 5 e il 15% della popolazione mondiale soffra di allergie ai gatti. Fortunatamente, per tutti coloro che non vogliono rinunciare a un amico felino, esistono dei gatti ipoallergenici: quali sono le razze di gatti più adatte a chi soffre di allergie?

Cosa causa le allergie ai gatti?

I gatti producono una proteina, la Fel d 1, che è identificata come il principale allergene che scatena sintomi nelle persone. L’allergene Fel d 1 si trova principalmente nella saliva dei gatti e nelle ghiandole sebacee della loro pelle.

Quando i gatti si leccano per pulirsi, diffondono questa proteina sulla loro pelliccia e sulla loro pelle e di conseguenza, la trasferiscono in tutti i posti e gli oggetti che toccano.

Tutti i gatti producono l’allergene Fel d 1, per cui tutte le razze di gatti possono potenzialmente scatenare allergie. Alcune razze, però, producono questa proteina molto meno di altre: sono quelle conosciute come ipoallergeniche.

Le razze ipoallergeniche

Le razze considerate geneticamente ipoallergeniche sono principalmente il gatto Balinese e il gatto Siberiano: questi gatti producono una minore quantità di proteina Fel d 1, fino a dieci volte in meno rispetto agli altri felini domestici e sono considerate le razze di gatti più adatte a chi soffre di allergie.

Anche i gatti LaPerm, Birmano, Colorpoint Shorthair e del Bengala, possono essere considerati ipoallergenici, ma non bisogna dimenticare che non essendoci una razza del tutto non allergica, è possibile che in alcune persone insorgano i tipici sintomi allergici.

Invece, contrariamente a ciò che molti credono, il gatto Sphynx, pur essendo senza pelo, non è una delle razze ipoallergeniche. Quando il gatto si lecca, la proteina Fel 1 d si attacca direttamente alla sua pelle e quando lo si accarezza o si avvicina, la persona è esposta direttamente agli allergeni. Anzi, essendo glabro, questo gatto non ha nessun modo di liberarsi degli allergeni in eccesso perdendo pelo.

Per amore del nostro micio, possiamo ricorre ad alcuni stratagemmi per vivere con lui: ricordiamoci di lavare spesso i cuscini e le parti in tessuto dove generalmente si accoccola; teniamo la casa il più possibile pulita, evitando moquette e tappeti; utilizziamo spray antipolvere e laviamoci le mani frequentemente.

Questo articolo è stato utile? Conosci altri modi per ridurre il rischio allergie? Raccontacelo con un commento!