Oggi 17 febbraio è la Festa del gatto! Come nasce questa festa? Chi l’ha istituita? Scopriamo insieme la nascita di questa festa che celebra l’animale più social e virale di sempre!

Perché il 17 febbraio?

La Festa del Gatto ricorre il 17 febbraio ed è nata nel 1990.

Fu la giornalista gattofila Claudia Angeletti a proporre un referendum tra i lettori della rivista “Tuttogatto” per stabilire il giorno da dedicare a questi animali. La proposta vincitrice fu quella della signora Oriella Del Col che così motivò la sua idea nel proporre questa data che racchiude molteplici significati:

  • febbraio è il mese del segno zodiacale dell’Acquario, ossia degli spiriti liberi e anticonformisti come quelli dei gatti, che non amano sentirsi oppressi da troppe regole;
  • tra i detti popolari febbraio veniva definito “il mese dei gatti e delle streghe” collegando in tal modo gatti e magia;
  • il numero 17, nella tradizione italiana, è sempre stato ritenuto un numero portatore di sventura, stessa sorte che, in tempi passati, è stata riservata al gatto;
  • la sinistra fama del 17 è determinata dall’anagramma del numero romano che da XVII si trasforma in “VIXI” ovvero “sono vissuto”, di conseguenza “sono morto”, ma la leggenda vuole che il gatto possa vivere molte vite e allora il 17 diventa “1 vita per 7 volte”

Questa festività è molto sentita e in varie città d’Italia si festeggia questa giornata con iniziative artistiche o di solidarietà a favore di questi animali.

Per noi amanti degli animali ogni giorno è la loro festa, ma è bello avere un’occasione in più per festeggiare con loro, divertirci assieme e viziarli ancora un po’! Buona Festa del gatto a tutti!

Conoscevi la Festa del gatto? Festeggi con il tuo micio? Raccontacelo!