Pettorina o collare: quale scegliere? Questa è una domanda che ci si pone molto spesso e che genera forti dubbi in chi deve scegliere come portare a passeggio il proprio amico a quattro zampe. Vediamo insieme vantaggi e svantaggi di questi strumenti e come scegliere tra i due.

Due strumenti con la stessa funzione

Pettorina e collare sono due strumenti che assolvono la stessa funzione: tenere il cane sotto controllo durante la passeggiata, impedendogli di mettere in pericolo sé stesso o gli altri.

Non sono strumenti correttivi, perciò scegliere la pettorina per non fare male al cane, o scegliere il collare per farlo smettere di tirare non sono ragioni efficaci.

Se il cane tira è un problema che riguarda la sua educazione e il suo rapporto con l’uomo, perciò è qualcosa che va risolto a monte.

Una scelta che dipende dal nostro cane

A volte è il nostro stesso cane che, per taglia o abitudini, sembra preferire la pettorina o il collare. Le diverse razze, con le loro diverse caratteristiche fisiche, hanno esigenze diverse, per cui una delle due soluzioni potrebbe risultare migliore dell’altra o viceversa.

Vantaggi e svantaggi del collare

Il collare è sicuramente più semplice da applicare ed è più comodo, perché si può tenere sempre al collo del cane senza arrecargli ingombro e fastidi, e permette una comunicazione più diretta e immediata tra conduttore e cane, permettendo di distogliere rapidamente la sua attenzione da una fonte di stress o pericolo.

Allo stesso tempo, se usato male, può risultare eccessivamente coercitivo, impedendo al cane di comunicare correttamente con i suoi simili. Inoltre può essere sfilato facilmente se il cane si divincola e può rovinargli o strappargli il pelo.

Vantaggi e svantaggi della pettorina

La pettorina, invece, non stringe il collo del cane ed è un sistema meno coercitivo del collare, perché, se il cane dovesse tirare, non si farebbe alcun male; in più permette al cane di comunicare meglio con i suoi simili.

D’altro canto, però, i modelli ad “X” stringono le scapole del cane, causando sfregamenti e irritazioni, e lo portano ad allargare i gomiti, arrivando, nei casi peggiori, a modificarne la postura. Alcuni cani poi non tollerano questa “imbragatura”, rendendo la sua applicazione laboriosa.

La scelta tra pettorina o collare dipende quindi dalle abitudini e dalle esigenze del nostro cane. L’importante è essere attenti ai bisogni del nostro amico a quattro zampe. Dicci la tua in un commento!