Il cibo è un affare serio e conoscerne la data di scadenza non basta. È importante sapere come leggere le etichette dei prodotti che diamo ai nostri cani e ai nostri gatti. Conoscere il modo in cui vengono riportate le informazioni ci permetterà di scegliere i cibi più adatti alle necessità dei nostri compagni di vita.

Prendiamo un prodotto e cominciamo ad analizzare la sua etichetta informativa. I primi dati che troviamo riguardano la classificazione, cioè la categoria di appartenenza del prodotto, secco o umido, e la specie animale di riferimento, eventualmente seguita da taglia e razza.

Ora, iniziamo con l’analisi degli ingredienti.

Come leggere le etichette: gli ingredienti

Le prime indicazioni alimentari riguardano le materie prime presenti nell’alimento, come carne, pesce o cereali, che vengono indicate per ingrediente o per categoria e a partire da ciò che è presente in percentuale maggiore.

I tenori o componenti analitici riguardano i valori chimici dell’alimento riportati in percentuale. Sulle confezioni dei prodotti per cani e gatti devono essere riportati i valori relativi alla composizione chimica. Tenete presente che termini come “sul tal quale” si riferiscono al prodotto intero comprensivo dell’acqua, mentre con “gregge, greggi o grezza” ci si riferisce al valore totale del parametro.

Non possono mancare le vitamine che, assieme ai minerali, vengono indicate con la dicitura integrazione vitaminico- minerale o additivi nutrizionali. Aggiunte per ottimizzare gli apporti nutritivi, le vitamine vengono indicate in percentuale riferendosi al chilo come unità di misura. Se non sapete quale quantità è più adatta al vostro cane, non preoccupatevi. Nell’etichetta troverete anche il dosaggio, che tiene conto dell’età e del peso del vostro animale.

Questo articolo vi è stato utile? Hai letto altre diciture che ti sono poco chiare? Indicacele nei commenti.